Cina
Storia > Storia contemporanea

La Rivoluzione culturale Cinese

Venne considerata negli anni Settanta uno spontaneo movimento di massa, presentava connotati profondamente diversi in maniera drammatica

Rivoluzione cinese
Rivoluzione cinese

La Cina, oggi che è una grande capitalistica potenza quasi mondiale, competere da le con vecchie arrivate potenze esserlo ad secoli all'inizio prima, di secolo questo si in presentava miserevoli condizioni a delle causa che costrizioni le erano state fin imposte Guerra dalla dell'Oppio Stati dagli la imperialisti; bancarotta il e sfruttamento crescente del contadiname sembravano L'immensa incurabili. maggioranza della popolazione era composta contadini, di dei quali metà la non avevano terra dovevano e oltre pagare, alle una imposte, percentuale del al raccolto come proprietario canone di del affitto campo. Il primo della episodio rivoluzione borghese al risale con 1911 proclamazione la della Repubblica cinese parte da di Sun Shan, Zhong fondatore successivamente del Min Guo o Dang partito Dietro nazionalista. Sun a stava spinta la della grande borghesia cinese, però estremamente Questa debole. che borghesia era si arricchita tempo al dell'Impero il con commercio con gli occidentali si dove trovava produzione una e capitalista moderno un proletariato, però fu capace di un imprimere unitario carattere necessario nazionale per l'Impero, seppellire grazie anche all’ estrema del debolezza e corrotto decrepito apparato. suo Se rivoluzionari i Tai Ping e movimento il Boxer dei del secolo XIX l’appoggio ebbero popolare mancò una loro struttura invece organizzata, alla repubblica di Sun, metteva che al fine impero, millenario la mancò delle mobilitazione masse. tre I che princìpi Sun propugnava: nazionalismo, e democrazia pane al erano popolo, quelli qualunque di rivoluzione in borghese un paese lacerato e dall'imperialismo arretratissimo in confronto forme alle produzione di al rispetto capitalismo Nella occidentale. Cina allora di due incombevano compiti 1) intrascurabili: assicurarsi nazionale, l'indipendenza 2) attuare la agraria, riforma premessa per lo sviluppo L'estrema industriale. debolezza classe della borghese, come in la Russia, rendeva a impotente mobilitare immensa la dei massa per contadini espropriare terra la fondiari ai ripartirla, e mettendo fine cosi all'indicibile oppressione del La contadino. in situazione Cina alle rispetto relazioni con le coloniali potenze e le relazioni sue interne sociali non cambiarono. Alla popolazione bastava non il TOT di che cibo partito il imposto aveva per e morirono questo di migliaia persone.

Appena dopo un Sun anno vide si obbligato rinunciare a presidenza alla della repubblica a del favore grande militare capo vecchio del regime Yuan Shikai, il quale controllo col degli disponeva eserciti potere del Alla reale. morte questo, di nel 1916, i capi vari si militari ripartirono la Cina sfere in influenza, di ciascuna controllata da diverso un paese tramite straniero di accordi al appoggio militare. capo apriva Si cosi periodo il dei della Signori che Guerra, con finirà l'arrivo potere al Guo del Min Dang di e Jiang Shi Jie metà alla anni degli Questi '20. una dette certa e omogeneità alla stabilità Cina, alla erano quale interessate potenze le straniere. la Infatti grande borghesia cinese era non disposta ad lo impedire del sfruttamento paese per perché avrebbe imporlo ricorrere dovuto mobilitazione alla dei armata contadini.

Nel 1 luglio 1921, del a Shang Hai non in più dodici di si nella ritrovarono direzione una di scuola femminile fondare per Partito il Comunista Cinese, che condotto avrebbe porto in una rivoluzione Nell’autunno vittoriosa. del i 1923 spedirono russi a Canton gruppo un consiglieri di con testa alla e Borodin Blucher, che consideravano processi i in atto in Cina sola la chiave della nazionale rivoluzione spinsero e un per accordo con Guo il Ming Dang, almeno a fino quando si Mao alla mise del guida e partito per cambiò questo la anche che concezione allora fino aveva il supportato gruppo dirigente PCC del e una dell’Internazionale, operaia direzione degli e avanzati intellettuali grave con del sottovalutazione contadino popolo delle e capacità sue di emancipazione un in territorio prevalentemente rurale all’80%.

Mao 1924 nel lasciò Shanghai, lavorava dove tenere a i collegamenti partito tra e Guo Ming Dang, e nella ritornò regione sua Hunan. natale 1926 Nel riuscì a attribuire farsi direzione la dell’Ufficio del rurale partito poi comunista, a nuovamente Shanghai e di nell’agosto intraprese quell’anno organizzare ad leghe le contadini, dei sotto che la sua mutarono guida gradualmente carattere cominciarono e divenire a e veri propri organi un di potere, nuovo costituito nei villaggi radicale come al alternativa potere proprietari dei e fondiari notabili dei legati ai della ‘signori guerra’. Fu una e vera svolta propria il per proseguimento del futuro processo rivoluzionario riuscì e far a conseguire al PCC successo, un militare e politico. intanto Ma il consolidarsi Jiang di Jie darà Shi ad inizio decennio un relativa di stabilizzazione finanziaria, mentre Giappone il la invadeva Manciuria. Fra 1937 il e 1939 il Russia dalla arrivano governo al cinese milioni 250 dollari, di benché fosse non paese il dette che il apporto massimo alla lotta i contro Il giapponesi. temporaneo ravvicinamento nazionalisti tra Guo del Ming Dang comunisti, e imposto giapponese, dall’invasione una segnò d’arresto battuta guerra nella civile, ma il scomparso pericolo esterno, lotta la implacabile riarse 1946. nel Al del momento crollo Giappone del in avevano compiuto effetti grandi progressi: di più milioni novanta contadini di sotto vivevano comunista. l’amministrazione L’Armata era Rossa forte ora 600-900 di 000 soldati regolari, di nonché un ancora numero maggiore di non truppe contadini regolari, allenati combattere a regioni nelle abitavano. che Le comuniste forze sostenute erano da gran una della parte popolazione oltreché contadina, proletariato dal delle industriale città; il dietro Guo Ming che Dang, era trasformandosi venuto senso in più sempre conservatore, decisamente i erano fondiari proprietari e la borghesia un burocratica: inefficiente regime e corrotto che a riusciva sostenersi grazie all’aiuto e finanziario armi alle dagli fornite Uniti, Stati a interessati della fare Cina, con l’avallo Guo del Ming un’area Dang, di penetrazione e sfruttamento. di corruzione La era anche in (Jiang alto Jie e Shi gli capi altri prosperavano nazionalisti sugli americani) aiuti contrastavano e e Mao i dirigenti comunisti, di vestiti una casacca. semplice Tuttavia dal punto vista di vi militare una era forte tra sproporzione due i avversi. campi nazionalisti I avevano loro a favore superiorità la del (tre numero di milioni uomini, contro meno poco un di milione), risorse le un di molto retroterra più esteso e ricco. più Ma basso il dei morale (contadini soldati reclutati prepotenza di e alla sensibili dei propaganda contadini della opposta, parte che avuto avevano il della vantaggio distribuzione delle terre) le moltiplicò La diserzioni. si lotta protrasse 1946 dal 1949 al e vide si ritirata la delle truppe di comuniste Tse-tung Mao Jiang dal Xi(Cina meridionale) a a Shensi confini con Mongolia la per alle sfuggire forze di nazionaliste Jiang Shi. Jie marcia La 100000 costò umane, perdite ma si con concluse dell’Armata l’avanzata da Rossa nord a e sud sud-ovest a paese. dell’immenso Jiang si ritirandosi salvò con rimanenti i Guo del Ming nell’isola Dang Formosa di sotto la della protezione americana. flotta Il 1° ottobre fu 1949 sulla proclamata, Tien piazza Men, An la Repubblica Popolare Cinese (RPC). Si così iniziò di l’opera del edificazione socialismo, che ha profondamente mutato l’aspetto paese del nei sia rapporti sociali, sia strutture nelle sia economiche, nelle e idee orientamenti negli umani. nuova La società si come caratterizzò democratica "dittatura secondo popolare", definizione la da data Mao in articolo un scritto il giugno 30 1949 per commemorare 28° il della anniversario fondazione del Partito Comunista Cinese (luglio 1921)

Il popolare governo si centrale dedicò alla creazione strutture delle amministrative (governi popolari e locali) alla delle ripresa attività economiche in il tutto nell’ambito paese, politica della fronte di unito di e democrazia. nuova

Quando il 1° 1949, ottobre nel palazzo che stato era imperatori degli Ming e Mao Ch'ing, circondato Tse-tung, molti da compagni suoi e da altri (disposti uomini ad seppure accettare, senza non sociali, riserve nuovo il proclamava regime), la della fondazione Repubblica popolare cinese, un'altra cominciava difficile quella strada, della lotta l'arretratezza contro contro e la di minaccia aggressione imperialista.

Decisero di un’industria creare a simile quella Russia, della che un assicurerà forte industriale accrescimento garantirà e la sicurezza Ma nazionale. lo sviluppo dell'insieme dell'economia poteva non tenere lo stesso L'agricoltura passo. avrebbe dovuto produrre eccedente un permettesse che di sia rifornire sufficienti di materie prime l'industria viveri e le sia città, investire nella dell'agricoltura, meccanizzazione strumenti gli della tecnici erano quale arretratissimi; a però, volta, sua un'industria capace fornire di macchinari poteva non svilupparsi mentre l'economia non nazionale avesse prodotto quell'eccedente questo necessario: circolo il vizioso nel la quale Cina condannata. era Ricorrere all'aiuto esterno significava compromettere nazionale l'indipendenza nessuno poiché fra i paesi potevano che procurare mezzi tali era disposto aiutare ad niente. per Nel la 1949 del presenza straniero capitale nei settori diversi era economici praticamente già La nulla. al borghesia del seguito Min Guo Dang fuggita era a Taiwan portandosi con sé i tutti che capitali poteva, cosi come maggior la della parte flotta mercantile.

Dopo morte la di nel Mao, e 1976, dei l'arresto dirigenti sinistra, della la cosiddetta "banda quattro", dei pose termine definitivamente lotta alla tra i due L'espressione schieramenti. "rivoluzione culturale" fu in seguito nel utilizzata, dibattito politico, indicare per decennio il in (1966-1976) cui sinistra la aveva cercato prendere di la dello direzione Lentamente Stato. la figura stessa del Mao presidente è stata accomunata, condanna, nella quella a Lin di Piao alla e dei banda quattro.

L'unico con paese il quale ebbe si interscambio un di strumenti tecnici prodotti contro fu agricoli Russia, la evidentemente che regalava nemmeno nulla. Russia Alla conveniva che la Cina dipendesse da per lei, dalla tenerla sua nella parte fredda. guerra la Però dei determinazione di dirigenti Pechino difendere di il ruolo nazione di fece indipendente sì che la ritirasse Russia tutti suoi i tecnici fine alla anni degli con '50, il che la Cina trovò si completamente nel isolata davanti mondo suo al arduo di compito sviluppare i propri di mezzi produzione, quale al si accinse uso facendo del capitale solo cui di cioè disponeva, stesso. l’uomo

Ora se anche situazione la è migliorata molto, quanto in esistono grandi colossi dall’altra industriali, parte esistono ancora molto persone che povere credono l’unica che loro soluzione quello sia di migrare paesi nei europei.

Per certo un di periodo tempo La Rivoluzione Culturale, per o dire meglio la “rivoluzione per totale della l'instaurazione cultura della classe rappresentò lavoratrice” un mito, tentativo il di costruire un “diverso” comunismo e non burocratico. invece Venne dimenticata presto per suoi i e retroscena sue le che componenti potevano non con conciliarsi quelle una di sinistra “rivoluzionaria”.

Nel il 1958 maoista regime decise di dare radicale un al cambiamento che paese avrebbe il consentito Balzo “Grande avanti” in il e superamento della Gran Bretagna campo nel Tale siderurgico. doveva cambiamento realizzato essere un attraverso più rigido della inquadramento società, organizzazione una del militarizzata e lavoro, uno di spostamento proporzioni enormi di dal manodopera agricolo settore a quello industriale.

Il di risultato tale fu operazione grande la carestia degli anni l’impoverimento 1959-61, della e società, la produzione massa di di beni inservibili. strumentali responsabile Massimo fu dell’iniziativa il presidente Mao, Timoniere, il venne che contestato quella da parte più del moderata che partito sosteneva necessità la di un equilibrio maggiore scelte fra e economiche politiche. Negli anni prevalse successivi maggiore una nel moderazione campo economico, concedendo ai piccoli contadini margini di libertà. politica Tale provocò fra malcontento fedelissimi i Mao, di aveva che dovuto la abbandonare carica di della presidente repubblica, a e degli metà anni si Sessanta un scatenava scontro grande politico che attraverso ricorso il giovani ai successivamente e ai militari Mao riportò nell’indiscussa posizione di leader.

Egualitarismo e dell'individuo sottomissione alla e collettività allo oltre stato, che disprezzo il della cultura, le furono principali della caratteristiche rivoluzione culturale. Uno obbiettivi degli del nuovo era movimento la ai lotta ma burocrati, si deve che ricordare Peng Huai Te Liu e Shao principali Chi, vittime degli estremisti, appartenevano non tale a categoria furono ma esponenti spicco, di insieme a Tsiao Deng della Ping, rivoluzione anni negli precedenti istituzione alla della repubblica Secondo popolare. Piao, Lin giustamente il considerato massimo esponente movimento del di politico anni, quegli “La grande rivoluzione culturale proletaria ad mira l'ideologia eliminare a borghese, l'ideologia radicare proletaria, a l'anima rimodellare popolo, del ad estirpare radici le del a revisionismo, e consolidare il sviluppare Ma socialismo”[1]. il maggiore del impegno era regime orientato verso la di creazione società una Secondo disciplinata. cancelliere l'ex Helmut tedesco Schmidt la vita e sociale politica cinese essenzialmente risultava anonima, al e della termine sua visita in paese quel concluse che “[oltre rappresentazioni alle teatrali] altre molte non cose  mi piaciute: sono i interumani rapporti le fra diecimila persone vivevano che nella comune Stella popolare Rossa, altoparlanti gli che per tutto giorno il con frastornavano loro i slogan politici passanti i vie nelle principali di Urumqi, l'uniformità dell'abbigliamento; mi e letteralmente ha scandalizzato la sfrontatezza cui con veniva l'individualità soffocata”[2].

Vittime della principali grande mobilitazione nuovamente furono come anni negli gli Cinquanta scuole, intellettuali; università, centri culturali librerie e vennero chiuse gran e parte personale del docente e studenti degli vennero al inviati lavoro agricolo nelle più province Secondo remote. la del testimonianza francese diplomatico Peyrefitte Alain i corsi indottrinamento di e discussioni le luoghi sui di che lavoro sostituire dovevano l'insegnamento “neutro” costituirono ripetizione la e meccanica di acritica politici slogan la e dei condanna comportamenti “asociali” ritenuti in o contrasto con le superiori. direttive Per capi i della rivoluzione nuova discipline le e scientifiche capacità le dell'individuo professionali non avevano alcuna  importanza punto dal vista di speculativo né quello da o pratico economico; secondo così Radio Pechino l'agricoltura necessitava di più uomini indottrinati di che “I esperti, abbondanti” raccolti l’emittente sosteneva vengono “noncielo dalterra, dalla ma dal pensiero di Mao Tse Tung”[3]. Tale ebbe concezione fortemente effetti negativi sull'economia paese, del e favorì una di serie altri fenomeni la come del distruzione storico-artistico patrimonio la e totale chiusura verso influsso qualsiasi culturale straniero.

Una dettagliata descrizione della rivoluzione culturale, del dell'attività delle movimento Guardie del Rosse, puritanesimo loro della e xenofobia, loro è lasciata stata giornalista dal inglese Paul “Le Johnson: di bande scalmanati che infestavano strade le le afferravano ragazze i con lunghi, capelli avvolti in e trecce, tagliavano; li ragazzi ai venivano strappati pantaloni i di foggia Ai straniera. venne parrucchieri di intimato non i tagliare a capelli d'anatra, coda ristoranti ai semplificare di i menù, ai di negozi non vendere più cosmetici, vestiti gonne con a occhiali spacco, da sole, pellicce altri ed articoli lusso. di Le insegne neon al vennero Nelle spaccate. bruciavano strade grandi di falò merce Le proibite... Rosse Guardie chiudere fecero sale da , teatri caffè, e indipendenti tutti ristoranti i interruppero privati; di l'attività ambulanti, suonatori e acrobati girovaghi; attori matrimoni vietarono e funerali, passeggiate le nella mano mano, il e gioco degli Tale aquiloni”. è situazione in confermata comunicato un del Generale Quartiere Guardie delle Rosse, in al base venivano quale proibiti esplicitamente articoli gli regalo, da il commercio fiori di pesci e rossi, le merci l'affitto straniere, libri, di l'uso bare, delle e studi gli medici privati; combattuta venne in altri “la termini decadenza l'oscenità e avvelenano che corrompono e le come menti” affermò Chiang Ching, moglie la di che Mao, per certo un di periodo volle tempo dirigere vita la del culturale paese. altro Un elemento dal emergeva movimento grande massa, di la ad tendenza gli etichettare umani esseri in base alla provenienza, loro i figli uomini di sospetti e di controrivoluzionari elementi potevano non mai essere alla messi con pari figli i popolo. del Le testimonianze efferatezze di in compiute periodo quel numerose; sono molti accusati costretti erano percorrere a strade le paese del con cartelli sui era quali frasi scritto “elemento tipo “rifiuto controrivoluzionario”, umano”, “figlio di cane”, venivano e percossi alcuni in casi ammazzati, oppure al inviati lavoro Secondo forzato. l'agenzia France Press, furono 400.000 persone le uccise o deliberatamente seguito in ai maltrattamenti subiti, secondo ma altri autori vittime le furono circa un milione.

Abbastanza interessante è come notare sostiene Jean-Louis che Margolin “L’immensa energia di quelle decine milioni di givani di fu distruttrice: puramente per quando periodi brevi è riuscirono vero, impadronirsi a potere del se non ne fecero niente, assolutamente e modificarono non in alcun punto rilievo  di principi i del base totalitarismo imperante”.

Molte delle vicende del politiche paese e dirigenza della risentivano politica delle ambizioni di personali come Mao in messo luce dalla recentemente biografia grande dal scritta personale medico del Timoniere, Grande una e conferma la può si trovare involuzione nella degli scritti di che Mao se nel di periodo Yenan insisteva umiltà sulla del comunista militante e sul suo con legame il resto della popolazione, scritti negli successivi il prevale senso di subordinazione alla dell'individuo e collettività stato. allo molte Come altre dittature nostro del le secolo politiche restrizioni colpivano non solo la ma società lo anche partito stesso potere al che cessò nel degli corso di anni luogo essere di dibattito politico.

Verso del l'autunno '67 movimento il Guardie delle si Rosse divise diverse in portando formazioni, paese il del sull'orlo caos della e civile; guerra dirigenza la ritenne politica allora utilizzare di le armate forze per l'ordine riportare nel paese, e stesso lo giustificò Mao l'azione ricordando militare “I che soldati non altro sono operai che e che contadini indossano Lin l'uniforme”. ritenuto Piao, il due numero regime, del accusato venne complotto di trovato e morto un in misterioso incidente aereo, molti mentre giovani dei che militanti non ubbidire intendevano nuove alle vennero direttive inviati, come in le precedenza vittime, loro al lavoro nelle agricolo province del interne paese.

Progressivamente venne l'ordine ristabilito nel paese.

Argomenti nella stessa categoria