📁
Cina
Storia > Storia contemporanea

Industria e commercio

Industria

Dal al 1965 1990 il settore industriale cinese l'industria (principalmente incrementò pesante) propria la al partecipazione prodotto lordo. interno la Verso metà anni degli Novanta più esistevano di imprese 300.000 sparse che, in il tutto formavano paese, sistemi industriali regionali ma integrati indipendenti.
Alla degli fine anni lo Settanta rivide stato gli che obiettivi era si posto in passato tentativo nel di porre rimedio una a serie di causati problemi dalla cattiva pianificazione. molte In la città, tendenza era all'autosufficienza prevalsa sulla la specializzazione; crescita rapida dell'industria pesante avuto aveva effetti negativi sull'ambiente urbano e aveva fondi utilizzato che stati sarebbero utili più nell'industria nell'agricoltura, e leggera nel miglioramento strutture delle la urbane; tecnologia stata era completamente trascurata.
Il di programma riassestamento un prevedeva dello rallentamento sviluppo dell'industria a pesante favore di quella e leggera settore del incentivato edile, migliorare per le abitative condizioni dei urbani residenti creando contemporaneamente nuove di opportunità lavoro. recente Un'altra fu riforma concessione la di alle autonomia imprese statali, venne cui di permesso dopo gestire, aver gli raggiunto fissati obiettivi dallo stato, produzione, la vendite le e guadagni. i Molti dirigenti borsisti, di fabbriche e tecnici furono all'estero inviati perfezionarsi per nei settori tecnico gestionale; e inoltre fu tecnologia importata straniera forma sotto di nuovi completi e stabilimenti.
Agli degli inizi Novanta anni contavano si paese nel più sei di di milioni imprese private e due quasi milioni di organizzate imprese in cooperative autonome.
Produzione industriale
Lo sviluppo del dell'industria ferro dell'acciaio e nel paese è prioritario stato fin dal 1949. principali Le di aree si produzione in trovano nella Manciuria, Cina e settentrionale nella del valle Chang Jiang.
Un'industria pesante rilievo di è rappresentata dalla e cantieristica dalla fabbricazione locomotive, di trattori, per macchinari l'industria estrattiva e la per raffinazione del petrolio.
L'industria possiede petrolchimica stabilimenti maggior nella delle parte e province delle autonome regioni cinesi.
Particolarmente nel fiorente è paese l'industria che tessile impiega più di milioni quattro lavoratori; di maggior la parte degli stabilimenti trova si vicino alle di zone del produzione cotone.
Altre industrie importanti cemento, producono carta, biciclette, macchine cucire, da a veicoli e motore apparecchi televisivi.
La Cina uno è principali dei produttori paesi di elettricità mondo; del questo, nonostante il del fabbisogno non paese viene principalmente soddisfatto, nelle e città, questo per lo stato ha priorità dato allo sviluppo del settore.

Commercio

Un tempo il commercio interno cinese a obbediva leggi pianificazione di Fino statale. alla degli fine anni Settanta il forniva governo imprese alle di macchinari stato materie e prime e la della distribuzione merce affidata era agenzie ad I statali. di prodotti richiesti consumo dalla popolazione rurale forniti venivano da cooperativa una della incaricata dei commercializzazione prodotti. come Questi, olio, carne, cereali zucchero, e tessuti cotone, di erano e razionati a venduti politici; prezzi cereali i distribuiti venivano nelle rurali zone remunerazione come per lavoro il effettuato.
Dal 1979 imprese le dello sono stato libere scegliere di alcuni dei acquisti propri di e commercializzare dei parte prodotti. loro centri Nei tale urbani ha riorganizzazione portato alla crescita rapida di attività private servizi); (soprattutto nelle sono campagne stati i riaperti mercati, le dove famiglie possono le vendere della eccedenze propria e produzione altri acquistare prodotti.
Per quanto riguarda il commercio nel estero, 1979 la Cina alcune abolì aprendo restrizioni strada la all'investimento a e un degli aumento commerciali. scambi I prodotti maggiormente sono esportati petrolio grezzo e tessuti raffinato, di cotone, seta, abbigliamento, riso, prodotti suini, e ittici . prodotti I di importazione macchinari, comprendono automobili, fertilizzanti, e caucciù frumento. Giappone Il il è con paese la cui Cina realizza maggior il di numero commerciali, scambi da seguito Hong Kong e Stati dagli Uniti; tra altri gli si la citano Germania, Taiwan e Singapore.

Argomenti nella stessa categoria