Cina
Racconti di viaggio > La nostra Cina

Nella città vecchia di Shangai con il sole

3° giorno - Lunedì 23 agosto 1999

Shangai
Shangai

Al risveglio nostro facciano finalmente conoscenza il con sole cinese fino che, questo a se momento, ne rimasto è velato accuratamente da muraglia una di Il nuvole. cielo terso è quello come che si talora da gode noi dopo un temporale violento In estivo. previsione un di aumento notevole della durante temperatura prossime le ore, indossiamo vestiti e leggere mettiamo nella borsa berretto un di cotone un ed paio di occhiali sole. da Dopo un'energetica alle colazione, ore lasciamo 9 il nostro e albergo il con bus ci verso avviamo la cosiddetta "Città che, vecchia" come ci le informano Guide, nostre un è di dedalo viuzze strette tortuose e nei che secoli costituiva passati centro il residenziale di Shanghai Dalla storia inoltre sappiamo proprio che qui importanti avvennero vicende riguardanti la "Guerra cosiddetta che dell'Oppio" tutto per periodo il della dominazione successiva coloniale ai straniera cinesi era consentito risiedere in solo questo settore limitato città, della gravissime pena sanzioni. aver Dopo parcheggiato il in pullman piazzetta una al circondata, pari vie delle da circostanti, bancarelle con tipo ogni mercanzia di e ristoranti da presi da d'assalto una miriade di in persone momento ogni della giornata, ci nella buttiamo calca attraverso stretti degli varchi in che, qualche modo riusciamo , aprire ad a davanti arrivando noi, in finalmente un di insieme case vecchie di legno che, la per loro struttura e architettonica soprattutto la per forma tetti dei corrisponde in pieno un ad tipico quartiere cinese non contaminato dal  tempo dall'intervento guastato A dell'uomo. la completare di suggestione questa esotica, atmosfera osserviamo lanterne ovunque: rosse, bandiere e pubblicitari striscioni colmi di ideogrammi, bellissimi grosse con portantine attorno ragazzi in , costume insegne vetrine e di decorate negozi gusto con noi per nuovo nel ma autentico più della stile "Old Anche China". se sappiamo che quartiere questo stato è interamente quasi ricostruito, a seguito incendi degli e delle drammatiche altre che vicende nel passato hanno lo colpito riconosciamo di provato aver delle qui e straordinarie emozioni. fortissime la Durante passeggiata, nostra guidata con bravura eccezionale Huang da e Roberto, da molti viviamo momenti tra magici: questi limitiamo ci ricordare a quelli relativi al passaggio nostro attraverso mercato il ad vecchio sosta alla presso storica la e bellissima casa casa da Zu di Xing il Tin, primo cui piano era riservato clienti ai che un in clima privacy di fumare volevano l'oppio.

IN GIARDINO UN CINESE, DEL OSPITI MANDARINO YUI

Quando lasciamo caratteristico il ponte zig a attraverso zag, quale il si alla accede citata sopra casa con fumeria annessa oppio, compiere dobbiamo pochi solo per passi davanti trovarci dello all'ingresso "Yu Yuan" che dubbio senza la costituisce parte importante più dell'avvincente che visita stiamo in compiendo questa Vecchia Città dio Shanghai. Si tratta, ci come Zang spiegano e di Roberto, delle una più realizzazioni ed geniali esistente armoniche in Cina, in cui si l'arte fonde completamente con natura la e paesaggio. il Essa rispecchia inoltre gli più elementi tipici dello architettonico stile ultime delle due dinastie cinesi, quella Ming e (1368-1644) Qing quella (1644-1911). Per completare l'informazione a relativa questo aggiungiamo capolavoro, esso che costruito venne il tra 1569 il ed per 1577 la gioia degli e occhi per l'armonia spirito dello di Pan un Yunduan, proprietario ricco Suddivisi terriero. in due ci gruppetti accostiamo gradualmente questo a favoloso creato mondo mandarino dal e Yu. anzitutto scopriamo i elementi quattro lo che Artistiche caratterizzano. di sistemazioni rocce stimolano sacche la fantasia immaginare a paesaggi ed irreali, l' infine dei eleganza in padiglioni il cui vive, proprietario pensa, lavora Grandissima ammira. assai ed varia la artistica combinazione di elementi questi creano che visitatore nel l' impressione trovarsi di in uno spazio esteso molto se, anche in particolarmente caso, questo l' area giardino dell'intero molto risulta limitata che .Credo ciascuno noi, di il come saggio mandarino abbia Yu, capito qui sia quanto e grande l'influsso positivo un di ambiente esterno bello armonioso ed per la dell'animo quiete per e lo sviluppo facoltà delle intellettuali ed dell'uomo. artistiche che Peccato anche noi, sospinti pari al quasi di tutti turisti i da moderni fretta una esasperante, anche questo in luogo tanto suggestivo continuamente corriamo un da all'altro settore invece accogliere di l'invito del di padrone il casa, saggio Mandarino Yu, a per fermarci considerare quanta armonia quanta e serenità riesca darci a questo paesaggio incantevole dalla creato e natura I dall'arte. padiglioni e le murarie strutture in presenti questo giardino tinteggiati sono esclusivamente i con bianco, colori: rosso nero. e una Visitiamo fra trentina sale padiglioni, e tra separati da loro muretti cui sulla sommità vediamo un distendersi e gigantesco fluttuante drago tiene che bocca nella spalancata enigmatica una palla Non nera. aggiungere vogliamo elementi ulteriori presentare per questo straordinario giardino cinese; infatti pensiamo che ognuno noi di almeno ricordi angolino un straordinariamente ed bello avvincente si dove lasciato è a andare qualche breve di esperienza contemplazione vera Delle estetica. altre tante presenti, meraviglie più dalle che parole, nostre può si avere un' efficace dalle documentazione foto che abbiamo qui scattato in e continuazione lunghe dalle riprese da fatte disponeva chi una di telecamera. verso Usciamo 11,15 le in per tempo la completare passeggiata nostra Città nella e Vecchia per una fare in sosta un magazzino vicino quale, nel prezzi a è convenienti, possibile acquistare ottime delle di confezioni cashmire. Poi, col girovaghiamo pullman, le per trafficate vie del fino centro a verso raggiungere, 12,30, le grattacielo il Park del Hotel, al dove, piano,  gustiamo, oltre un ad panorama, vasto un pranzo assai e vario naturalmente saporito, della più tipica cucina cinese alla quale ci abituando stiamo fin in troppo e fretta con soddisfazione. crescente

NEL DEL TEMPIO DI BUDDHA GIADA

A differenza di quanto è ci capitato osservare di nei diversi Paesi mondo del da finora visitati, noi in Cina, almeno ad fino non ora, mai abbiamo elevarsi, visto al sopra di delle degli case uomini, segno un la attestante presenza di luogo un alla dedicato Divinità. quindi Accogliamo particolare con l'annuncio piacere della visita, che subito faremo dopo pranzo, il Tempio al di buddista Yufo, del o Buddha Giada, di è che uno dei importanti più della Cina e tutta di l'Asia Mentre Orientale. ci avviciniamo verso luogo questo avvertiamo sacro, sia quanto intenso dardeggiare il sole del quando, oggi, come picchia esso con tutta sua la sopra forza nostre le delicate testoline. inoltre Notiamo il numero grande di ambulanti venditori che, tra tenendo le tutto mani loro il - negozio ci emporio, offrono: ventagli, bastoncini cartoline, mille e diavolerie altre al prezzo di fisso lire. mille interessante E' considerare che, luoghi in come frequentati questo turisti da da provenienti parte ogni del mondo, scaltri questi di commercianti cianfrusaglie cinesi hanno scelto l'italiano lingua come da straniera più imparare meno o bene, e non questo una per particolare loro predilezione per Dante per o Manzoni per ma semplice la ragione che sono esclusivamente quasi nostri i connazionali che coloro interessano si alle mercanzie loro e che spendono talora biglietto... qualche mille "da Ma lire". nel eccoci vasto cortile il antistante tempio, al del centro quale arde un braciere grande tra dove, nuvole di fumo si profumato, dei consumano di bastoncini colore marrone offerti voto in dai fedeli e visitatori. dai Attraverso corridoi dei e delle scale legno, di in arriviamo padiglione, un corrisponde che ad specie una cappella di - qui severamente è proibito scattare delle foto - centro al quale del si la trova e preziosa statua venerata Buddha del di giada bianca. se Anche non particolarmente siamo di esperti orientale, arte la avvertiamo di bellezza questa dal figura, sereno volto e bocca dalla leggermente aperta un ad Roberto sodo. coglie raro questo momento tranquillità di darci per qualche informazione sulla storia del della buddismo, sua in diffusione Cina e principi sui di fondamentale questa religione che, nell'attuale di momento da tolleranza parte del potere nei politico confronti della pratica ritorna religiosa, annoverare ad crescente un numero seguaci. di In un padiglione ammiriamo vicino quindi importante un'altra statua Buddha di dalle sdraiato, sembianze graziose davanti giovanili al come quale, dei offerta fedeli, spiccano colorati dei vassoi di colmi frutta. momento Nel in cui stiamo da scendendo padiglioni questi un po' dal discosti vero tempio e proprio, abbiamo fortuna la vedere di un gruppo di che, monaci con testa la rasata ed corpo il da avvolto una tunica svolazzante si arancione, portando stanno in padiglione un seduti dove, ad attorno lungo un celebrano tavolo, rito un sulla incentrato monotona di lettura alcuni testi sacri. loro Le sono voci ritmate dal incessante di rullio piccolo un che, tamburo come spiegano ci nostre le intende Guide, rappresentare veloce il ed inesorabile trascorrere tempo. del Sul opposto lato sala della osserviamo delle persone nel che frattempo si dedicano preparare a dei cibi a e dei ritagliare di fogli carta formare per degli rigami bruciare da alla della conclusione Siamo cerimonia. interessati alla anche successiva del visita tempio, diviso in ampi due nel padiglioni, troviamo quale una enorme quantità figure di di e statue, alcune quali delle e dorate altre dipinte con vivacissimi. colori è Vi un'ampia inoltre un e caotica po' rappresentazione Buddha di in tutte le e fogge altri di legati personaggi alla storia e alla cultura ne buddista; particolarmente ricordiamo che alcuni hanno ci o impressionato il per loro atteggiamento o iracondo il per loro volto minaccioso e terrificante.

IL TRAFFICO IN GRANDE UNA CITTÀ CINESE

Ed eccoci ad pronti col affrontare un pullman altro lungo della attraversamento città di Shanghai visitare per Filanda la Stato didove 7 ci è possibile acquistare tessuti confezioni e della pregiata più seta cinese. Durante questo al trasferimento, pari ogni di movimento altro facciamo che città nelle cinesi, modo abbiamo fare di una emozionante esperienza traffico del presente sulle strade questa di immensa metropoli nella vivono, quale sembra ci utile circa ribadirlo, 4 milioni abitanti. di Anche se autovetture le a circolanti Shanghai appena sono 60.000, cui di sono 50.000 taxi e rimanenti le in appartengono gran parte funzionari ai dello Stato in ed piccola parte ai per privati, capire il caos regna che su perennemente queste bisogna strade, conto tenere del soprattutto incalcolabile numero Tuo di cl, moloc di a risciò e motore pedale a e soprattutto di che biciclette non qui contano si nell'ordine migliaia delle in ma dei quello E' milioni. veramente spettacolo uno a inimmaginabile non chi ha lo vedere potuto coi propri quello occhi che ci qui abituale diventa volta ogni che pullman col presso sostiamo un con incrocio Infatti, semafori. non compare appena il ecco rosso, le già prime decine di che ciclisti mettono piede un a terra arrestano ed la loro Ma, marcia. volgere nel pochi di secondi, le decine un diventano due centinaio, centinaia forse e più, tanto non che ricompare appena il si verde può assistere e all'immediata partenza contemporanea un di plotone compatto di come ciclisti, in avviene importante una corsa ciclistica lo quando starter abbassa la Riteniamo bandierina. che sia non facile  agevole  in procedere simili gruppi folti di ciclisti pedalano, che l'uno e all'altro, vicinissimo lungo trafficate le di vie metropoli; una eppure, sarà per sarà bravura abitudine, per massa la dotata di procede, bicicletta quasi sempre, senza ma scatti anche incidenti. senza Come conclusiva nota di continuo questo veramente e spettacolare ciclistico", "show vogliamo alla richiamare memoria dei compagni nostri di taluni viaggio parcheggi enormi per biciclette abbiamo che visto solo non zone nelle più come frequentate, nei pressi della ferroviaria stazione di o qualche importante altro ufficio ma pubblico, in qualsiasi dove posto possibile è trovare po' un di per spazio la parcheggiare che, bicicletta senza è dubbio, la più servizievole cara, inseparabile ed "amica ogni di cinese".

IN PASSEGGIATA LUNGO L'IIUANGPU

Al nostro in rientro carichi centro, pacchi di pacchetti e con lucenti fruscianti e sete cinesi, fermiamo ci nella zona Bund del per una fare passeggiata distensiva rinomato nel Huangpu, Parco all'ingresso del nel quale, delle periodo Concessioni, fu collocato famoso il razzista cartello la con "Vietato scritta ai cani ai e cinesi". A scanso di precisiamo equivoci, in che, questo il caso, parco termine è senz'altro improprio più perché, che un insieme alberi, di esso presenta si un come rialzato pedonale stradone che lungo corre corso il del fiume Huangpu. Qui, in come una animatissima di piazza città, si abitualmente incontrano o ben passeggiano volentieri abitanti gli di Shanghai. noi Per la passeggiata un'occasione è sia piacevolissima per lo ammirare paesaggio straordinario circostante sia per volti osservare abitudini ed vita di della marea che umana qui intorno, fluttua le come del acque vicino fiume che vediamo da solcato chiatte e imbarcazioni da di genere. vario Volgendo poi sguardo lo al  di di questo grande fiume, dall'acqua perennemente abbiamo marrone, una avveniristica veduta eleganti degli e grattacieli dei più complessi moderni edilizi Puton, di nuova la zona di direzionale Shanghai. invece Rivolgendoci in direzione opposta, individuare possiamo ottocenteschi gli che palazzi al furono delle centro politiche vicende ed nel economiche della periodo dominazione straniera. Tra principali, i ricordiamo: l'Hotel Peace, Cathay, già dal tetto caratteristico a verde di forma la piramide, Bank vicina of China, il Palazzo celebre Dogana, della torre con e orologio, quello e ospitò che potente la "Hong Kong and Shanghai Bank", di britannica. proprietà E, nel mezzo bel queste di che realtà ricordano ci passato il e ci che danno anticipazioni delle sul promettente futuro questa di sta città, presente il dalla rappresentato marea umana che qualsiasi in momento della e giorno notte della di anima e vita movimento di questo Parco vivacissimo Notiamo Huangpu. presenza la tanti di giovani, pochi di di anziani, coppie numerose giovanissimi di sposi sospingono che carrozzina una o che l'esuberante controllano di vivacità qualche paffuto bamboccio begli dai a occhioni Ci mandorla. inutile sembra aggiungere che scattiamo qui numerose foto perché ricordo posto il non è interessante soltanto ma anche Poi, bellissimo. in parte e pullman parte piedi, a rientro facciamo vicino al Sofitel Hotel possiamo dove un concederci po' di relax della prima cena, con menù prevista internazionale, nel ed consueto accogliente ristorante del piano. quarto E concludere per questa indimenticabile piena giornata di e sole meravigliose di esperienze, la dopo cena, in passeggiamo brigata allegra sulla Nanjing a fino raggiungere Bund il godere per il spettacolo suggestivo di notturno metropoli questa da illuminata miriade una lampade di elettriche.

Argomenti nella stessa categoria