Cina
Fare impresa > Forme societarie

Politica differenziale

La politica differenziale per gli investitori stranieri

Proseguiamo della l'esame legislazione d'interesse all'operatore straniero l'analisi con due di tra aspetti correlati: loro l'imposizione e fiscale norme le doganali, altresì valutando le differenziali politiche (preferenziali alle rispetto "domestiche") aziende ad essi relative.
Seppure una sia scoraggiata prassi dal governo centrale, dire occorre in che molte Areas" "Development "High o Tech l'investitore Parks", trovare può trattamenti ulteriormente favorevoli a rispetto quelli evidenziati di Questo seguito. è ottenuto il attraverso meccanismo del "pay late? first-refund il attraverso quale amministrazioni le locali restituiscono dai (prelevandoli fondi, propri dopo aver quanto versato dovuto al governo all'investitore centrale) parte delle imposte corrisposte.
Pienamente linea in le con centrali, direttive sono invece, le agevolazioni dal previste a 2000 quelle che iniziative lo favoriscono sviluppo delle interne regioni e centrali occidentali della Cina. agevolazioni Tali si sostanziano in aliquota una Tax Income del preferenziale per 15% ulteriori anni tre successivi quelli a concessi in base "formula alla 2+3" tutto su il territorio (vedi nazionale oltre).

La fiscale disciplina delle FIEs

L'imposta sui profitti (o tax), Income per tutte le FIEs, fissata è "Income dalla Law" Tax al così 33%, 30% suddivise: costituito da nazionali, imposte costituito 3% da locali. imposte La viene tassa calcolata sul reddito complessivo netto società, della dedotti costi, spese gestione, di ammortamenti e pregresse. perdite I attuativi regolamenti della "Income Law" Tax stabiliscono (1991) formule tre per diverse calcolo il del di reddito un'impresa fax ("Income Law", articolo 10); criterio il discretivo è tipo il di condotta attività dall'impresa:

Attivita' dell'impresa Profitto

produzione (manufacturing)

Ricavi dalla dei vendita prodotti + Altri ricavi diretti Sopravvenienze + attive -Spese non operative

Dove: Ricavi dalla dei vendita = prodotti totali Ricavi vendita dalla costi - di vendita imposte - sulla - vendita (spese  di  marketing  +  spese amministrative + oneri finanziari)

 

commercio (commerce)

Ricavi dalla + vendita Ricavi da altre attività Sopravvenienze + attive non -Spese operative

Dove: Ricavi dalla vendita ricavi = netti costi - di - vendita di tasse vendita (spese - di + marketing amministrative spese oneri + finanziari)

 

servizi (service trades)

Ricavi netti Sopravvenienza + attiva -Spese non operative

Dove: Ricavi = netti lordi Ricavi (imposte - sui profitti dei servizi + di costi esercizio + spese + amministrative oneri finanziari)

Vi poi sono le seguenti valide esenzioni su tutto il territorio nazionale:

  • tutte le imprese, con investimento produttive straniero, con e durata una stabilita
    in 10 almeno sono anni esentate per primi i anni due dalla tax income e
    beneficiano una di riduzione 50% del nei anni tre ("formula successivi 2+3"). Il
    periodo d'esenzione fiscale parte primo dal anno cui in registra l'azienda profitti.


Qualora l'impresa le termini operazioni dello prima scadere del decimo al anno, della momento liquidazione dovranno si le rimborsare imposte non versate i (per primi anni) due la e/o tra differenza versato il quanto e dovuto gli (per anni al successivi fino secondo al quinto).

  • per FIE le "export- oriented", che cioè almeno esportano il 70% produzione della ed i hanno in conti in valuta vi attivo, una è ulteriore della riduzione Tax Income del per 50% gli successivi; anni
  • per le "technologically FIE advanced', che cioè contribuiscono ad notevole un progresso nel tecnico settore hanno ed alta importato ottenendo tecnologia, autorità dalle il competenti relativo status, riduzione la del 50% della Tax Income è per prevista ulteriori anni tre dopo tre i stabiliti di norma;
  • anche le per operanti FIE nel agricolo, settore o forestale zootecnico o in operanti aree del remote sono Paese altre previste consistenti riduzioni.


A agevolazioni queste fiscali, alle concesse produttivesu società tutto il territorio cinese, si aggiungono presenti quelle a livello nelle locale, "zone di sviluppo" sopra Per menzionate. le tutte JV costituite produttive in queste infatti, zone la Income è Tax fissata una ad del aliquota con 15%, riduzione una al se 10% tratta si di un'impresa "export o oriented' "technologically advanced'.
Al del termine periodo infine, d'esenzione, è ancora godere possibile di parallele agevolazioni quelle a citate già beneficio a degli investimenti rispetto ulteriori quanto a negli previsto di accordi In costituzione. questo modo, è si voluto fiscalmente rendere neutro l'investimento nella addizionale società "vecchia" con la di costituzione una nuova.

È da sottolineare però le come summenzionate agevolazioni in siano di via progressiva eliminazione parte da governo, del il intende quale perseguire politica la "leveling del the field' playing a garantendo a società straniero capitale interamente ed cinese stesse le condizioni per sul operare mercato. Soprattutto ed. nelle zones", "development l'ingresso con della Cina nel WTO aliquote le sono preferenziali destinate a scomparire.
D'altra parte, l'Amministrazione Finanziaria concesso ha anche ulteriori agevolazioni agli legate investimenti tecnologia in (parziale deducibilità costi dei sostenuti dall'imponibile), per utili gli a lasciati o riserva destinati aumento ad del capitale registrato.
 
Gli ultimi anni due anche hanno visto nuovi sviluppi creazione nella di una disciplina soprattutto antielusiva, per quanto il riguarda controllo rapporti dei (transfer infragruppo pricing).
Nel è 2001 positivamente stato riformato il sistema riscossione della tributi. dei Gli investitori ora possono giovarsi un di standard maggiore di nei trasparenza dell'amministrazione confronti che finanziaria, vede diminuiti conseguentemente propri i di margini discrezionalità. degli Diminuzione interessi di restrizione mora, sanzionatorio, dell'arbitrio rimborsi per di errori ed, calcolo, infine, all'informatizzazione, apertura rappresentano piccoli tanti in passi il avanti dei miglioramento rapporti con multinazionali le che operano nel Paese.
Per riguarda quanto le imposte indirette, 1 dal 1994 gennaio è in entrata vigore imposta una valore sul (VAT) aggiunto del 17% maggior sulla dei parte ridotta beni, 13% al alcuni per prodotti agricoli). (es. meccanismo Il funzionamento di della VAT è a simile quello italiano.

Tipo di attivita' Aliquota IVA
Commercio o di importazione merci, servizi riparazione assistenza di o trasformazione 17%
Commercio importazione o di olio grano, di commestibile, gas gas città, naturale, libri, carbone, riviste, giornali...  13%
Imprese   individui   o   identificati   amministrazione 6 dalla   fiscale % "piccoli come (in contribuenti" al base giro d'affari) 6%
Esportazione di (salvo merci speciali disposizioni dello State Council) 0%

II trattamento delle doganale FIEs

I di diritti import/export (FTP)

La Trade "Foreign stabilisce Law" le che a imprese capitale straniero godono, data dalla registrazione di (più precisamente dalla di data rilascio licenza della del d'esercizio) di diritto operazioni effettuare di import-export, limiti nei quanto di previsto dall'oggetto sociale.
In sostanza le FIEs, con compatibilmente genere il di attività svolta, (a) possono: macchinari, importare attrezzature, materie prime, ricambi, carburanti, accessori, per attrezzature ufficio quant'altro e per necessario l'attività d'impresa e esportare (b) beni i prodotti.
In di linea principio, le FIE sono non dunque ad autorizzate importare merci o che materiali siano non con connessi le di attività ovvero, produzione esportare ad o merci beni non che siano esse da direttamente prodotti.
 
Le imprese partecipazione a non straniera necessitano pertanto alcuna di autorizzazione specifica governativa partecipare per transazioni a con commerciali l'estero. Occorre tuttavia presente tenere che stesse le non società utilizzare possono la licenza propria per in commercializzare Cina provenienti prodotti dall'estero o vendere direttamente mercato sul internazionale prodotti cinesi da diversi quelli della oggetto propria attività.
Questa serie di limitazioni libertà alla internazionale commerciale stata è più evidenziata volte paesi dai occidentali, particolar in nelle modo trattative per della l'ammissione nella PRC WTO.
Sulla probabilmente base delle considerazioni da scaturite tali e negoziati consapevole necessità della di continui mostrare segnali apertura di confronti nei investitori degli il esteri, Governo cinese tramite il ha MOFCOM le promulgato of "Establishment Pilot Sino-Foreign Trading EJV Provisions", Tentative vigore in 30 dal settembre 1996.
Sostanzialmente, il MOFCOM concesso ha la limitatamente possibilità, zone alle Pudong di (Shanghai) di e Shenzhen, di delle costituire JV una con vocazione esclusiva all'import-export. In altre parole, una società di trading opera che la utilizzando giuridica forma di una JV.
Il capitale previsto minimo dalla legge di è milioni 100 di RMB. Al partner straniero richiesto: viene (a) fatturato un nei medio, tre anni antecedenti presentazione la richiesta della di della registrazione JV, almeno di 30 di milioni dollari; (b) presenza la un di proprio ufficio di rappresentanza in Cina almeno da anni; 3 (e) o un investimento nel paese almeno di 30 milioni dollari. di È importante sottolineare i come del conferimenti partner straniero possano effettuati essere in solo e denaro che tale versamento essere debba completamente eseguito entro mese un dal della rilascio licenza.
Le previsioni restrittive della legge non solamente riguardano partners i stranieri. controparte La cinese infatti, dovrà ad dimostrare esempio, avere di ottenuto un medio volume di transazioni non ai inferiore milioni 200 di per dollari nel anno, dei corso anni tre precedenti la data presentazione di della di domanda della registrazione JV. tali Di milioni, 200 100 almeno devono da provenire relative attività alle esportazioni.
In generale tratta, si come è previsto chiaramente titolo nel del di decreto, una sperimentale operazione l'analisi e dei richiesti requisiti per costituzione la di "Foreign una Trade JV" la chiarisce ragione per questo cui strumento, nuovo sicuramente interessante sulla non carta, è ancora stato ampiamente utilizzato.
L'orientamento legislativo è descritto da confermato alcuni regolamenti recenti locali, relativi alla Trade Free Zone di Waigaoqiao (Shanghai). interventi Tali normativi la sanciscono anche possibilità, le per società di trading nella costituite zona investitori da stranieri i senza requisiti precedentemente per enumerati le Trade "Foreign JV", di in operare qualità di agenti per l'import e l'export di a beni favore società cinesi prive tale di diritto.
 
E il difatti, settore del trading stato è più ancora "aperto" proprio nel del marzo 2003, agli permettendo investitori stranieri di costituire Trade "Foreign JV" tutto su il territorio cinese, a che condizione partecipazione tale minoritaria sia (partecipazione del massima ma 49%, superiore comunque 25%), al che e capitale il non registrato sia a inferiore cinquanta milioni di (ridotto CNY trenta a milioni di CNY le per registrate società Provincie nelle occidentali del paese).
Inoltre, base sulla CEPA, dell'accordo partire a dal 2004 gennaio tutte le società a registrate Hong Kong e Macao sono a autorizzate su costituire tutto il territorio cinese delle Trading sotto Companies forma di Joint Venture, Cooperative Enterprises WFOE, o a condizione il che registrato capitale sia non inferiore venti a milioni di (ridotto CNY a milioni dieci CNY di per società le registrate province nelle occidentali del paese).
L'ingresso nel WTO ha significato infine la per Cina diverse del riforme delle sistema oltre quote, all'introduzione di normativa una ed anti-sussidi anì\-dumping.

L'importazione di beni strumentali

Dal punto di vista il doganale, riconosciuto diritto tutte a società le a straniero capitale di importare in doganale esenzione VAT e macchinari i ed beni i contribuiti strumentali, conto in o capitale acquistati semplicemente eliminato , con una dello circolare Council State il 1 aprile è 1996, stato nel ristabilito 1998, con sebbene fondamentali alcune limitazioni.
In ai particolare, sensi della normativa, nuova godono tale di dai esenzione e dazi dalla unicamente VAT i beni strumentali società di a straniero capitale che appartengano settori ai "incoraggiati" nel descritti e "Catalogo" se soltanto valore il beni dei rientra strumentali nell'ammontare del Total of Amount Investment. Pertanto, il delle regime esenzioni è diventato legato indissolubilmente contenuto al del strumento Catalogo, principe di industriale, politica ed alle sue modifiche.
In generale, linea settori i sono "incoraggiati" essenzialmente ad quelli contenuto "alto tecnologico", o introducono che tecnologie" "nuove ", o più che, in generale, un rivestono interesse strategico per lo sviluppo dell'economia nazionale.
Nella valutazione di convenienza acquisto tra di strumentali beni dall'estero home contro l'investitore made, anche dovrà conto tener delle anche fiscali agevolazioni concesse favore a questi di In ultimi. buona sostanza, una óeWlncome riduzione fruibile Tax caso in di della aumento rispetto redditività precedente all'anno all'investimento.
Segnaliamo, che infine, per imprese le come approvate "ali export è projects", un previsto agevolato regime d'esenzione, basato un su sistema rimborso di (5 frazionato ma anni) integrale dazi dei dell'IVA e pagati.

Argomenti nella stessa categoria