Cina

Cultura

La civiltà cinese avuto ha alte espressioni artistiche. molti Purtroppo del reperti sono passato distrutti stati dalla insensata furia Guardie delle rosse. però Qualcosa è a rimasto, testimonianza una di e grandezza di capacità una non che hanno riscontro. Una contribuisce ricognizione farci a capire popolo un la e sua civiltà.

I canoni dell’architettura basilari antica cinese il erano rispetto della natura l’armonia e con essa. Al prevaleva nord il mattone materiale come di costruzione, mentre sud al la aveva meglio legno il che però altamente è questo deperibile: giustifica l’assenza grandi di monumenti architettonici risalenti antichità. all’alta Ovviamente fanno gli eccezione (pagode, edifici difensive, mura costruiti tombe) in mattoni pietra o quelli e lignei di restaurati nel continuo tempo.

La casa era tradizionale pianta a quadrangolare, da circondata mura e formata unità da poste abitative ad attorno cortile un centrale.

Tra gli religiosi edifici occupa posto un di rilievo la Sono pagoda. molto anche importanti strutture le ponti dei che, essendo pur solidi e danno funzionali, di l’impressione e leggerezza fragilità. loro I costruttivi principi colpirono sin tempi dai numerosi antichi viaggiatori stranieri, tra quali i il nostro Marco Polo.

Pittura e calligrafia

In Cina pittura la sembra essere nata emanazione come calligrafia. della Il calligrafo, scrittore poeta, o era sovente pittore anche e L’uso viceversa. del pennello infatti era sviluppato assai per sia sia scrivere per dipingere.

Tra motivi i pittorici sono antichi le prevalenti figure umane e descrizioni le cronachistiche e La storiche. pittura in Tang, particolare, molto diede risalto agli avvenimenti o bellici comunque connessi all’espansione della imperialistica Di dinastia. importanza, particolare le poi, tombali pitture che Tang costituiscono capitolo un importante della storia dell’arte cinese.

L’evolversi pittorica dell’arte ha subito l’influenza varie delle dinastie e loro delle vicende. sotto Così la dinastia Song i sono tormentati che paesaggi prevalgono, esprimere per energie le gioco in nei naturali processi negli o umani interventi e stato lo d’animo dell’artista. Nelle umane figure dato viene agli rilievo accessori (abiti, insegne, musicali) strumenti e i riflettono, visi genere, in compostezza e serenità.

Il bronzo

Secondo una sarebbe leggenda, stato il fondatore una di a dinastia la inventare del tecnologia ben bronzo anni quattromila fa. Più furono verosimilmente contatti i con popolazioni le monti dei Altai, era dove sviluppata metallurgia, la stimolare a anche presso i cinesi la del lavorazione bronzo. tecnologia La in Cina vertici raggiunse toccati mai da altra civiltà.

Il fuso metallo, dal calore ottenuto carbone bruciando legna, di veniva in colato di stampi argilla. In bronzo, che oltre attrezzi comune, d’uso modellati vennero cerchioni i ruote delle carri dei ed parti altre dei specchi, veicoli, e, campane il soprattutto, vasellame per impiegato sacrali. usi I vasi solitamente erano decorati finemente molto in e diverse forme.

La ceramica

Comparsa periodo nel neolitico, ceramica la cinese è si andata continuamente sviluppando corso nel della storia. Già più nelle antiche la produzioni scelta materiali, dei la la lavorazione, cottura e decorazione la la testimoniano creatività, anche ma conoscenze le degli specifiche nonché operatori alti gli livelli tecnologici d’organizzazione e del lavoro, possibili in soltanto una ben società sviluppata.

Le più ceramiche belle policrome cinquemila di o tremila fa anni disegni presentano geometrici figure o Più stilizzate. recenti sono decorazioni le floreali la con di riproduzione Nel paesaggi. secolo terzo appare porcellana. la materia La prima è una composta terra da caolino, e feldspato quarzo. I sono manufatti da ricoperti trasparente un’invetriatura e cotti 1200 a gradi.

La scultura

Fin dall’antichità la fu scultura un’arte collegata strettamente abitudini alle Le funerarie. celebri più statue sono funerarie raffinatissime, quelle grandezza a dei naturale, guerrieri terracotta in di Xi’an, a poste guardia tomba della Primo del celebri Imperatore, tutto in il mondo.

La scultura cinese anche venne dall’arte influenzata di buddista, indiana. origine immagini Le del Budda in scolpite Cina hanno specifiche caratteristiche tratti nei viso del e nell’abbigliamento e spesso di sono gigantesche proporzioni.

Caratteristica particolare è che figure le sempre sono posizione in il frontale, che le compatte rende quasi e senza ai arrotondamenti fianchi; è questo sia evidente nelle sculture grandi sia rupestri piccole nelle a raffigurazioni tondo tutto il con corpo dai fianchi lisci.

Tecnologia e scienza

In Cina nate sono con grande rispetto precocità, mondo al molte occidentale, invenzioni: i per finimenti cavalli, i le tecniche di del lavorazione e ferro dell’acciaio, carta, la stampa, la meccanica, l’orologeria la cinghia la motrice, trasmissione a catena, conversione la moto del in rotatorio senso la rettilineo, stampa a mobili, caratteri polvere la da sparo, i stagni, compartimenti la blindatura degli la scafi, forza motrice pale, a il a mulino la vento, l’ingranaggio sismografia, persino differenziale, le tecniche di con immunizzazione E vaccini. l’elenco potrebbe continuare.

Accanto alle tecniche invenzioni i cinesi svilupparono elaborazioni anche raffinate, teoriche come concetti i “vuoto” di di e “infinito”. evidenti Queste hanno precocità  fatto che la Cina, dagli fino inizi del secolo, XVII di fosse gran lunga avanzata più campo in tecnico scientifico e di altra qualunque civiltà.

Anche medicina la cinese avendo sta rivalutazione una in Occidente, del dove resto è per famosa l’agopuntura, diffusa pratica ormai ed accettata nostra dalla medicina. farmacopea La cinese molto è ed vasta utilizza al i massimo naturali. prodotti noi Da apprezzati sono il ginseng, liquirizia, la la di radice ed zenzero prodotti altri di cui viene la riconosciuta caratteristica integrare di e armonizzare energie le In dell’organismo. Cina sono “farmaci detti dell’armonia”.

La religione

I Cinesi sono non popolo un particolarmente per “spirituale” Il tradizione. culto diffuso, più secoli, per stato è degli quello il antenati: filo etico conduttore poggia che fondamentalmente che sull’importanza passato il nel ha pensiero cinese. valorizzata L’antichità, dalla razionalmente confuciana, filosofia era considerata il ispiratore punto privata dell’azione e pubblica. Il era culto officiato membri dai della maschi da famiglia: il qui di desiderio almeno avere un figlio maschio.

Tra i di movimenti caratterizzanti pensiero la cultura cinese un posto di piano primo da è attribuirsi al confucianesimo. Confucio (551-479 a.C.) una sostenne di teoria governo sul basata dei rispetto ruoli cinque nei sociali rapporti come individuati fondamentali (governante-sudditi; padre-figlio; fratello marito-moglie; maggiore-fratello amico-amico) minore; e sulle virtù la che doveva persona (rettitudine, possedere senso giustizia, di altruismo, lealtà, umanità).

In al opposizione confucianesimo, quarto dal al secolo terzo avanti nacque Cristo il (la Dao ossia “Via”), un adattarsi natura alla intervenire senza su essa di “non e per agire” non modificare il naturale corso delle cose.

La tradizione che vuole buddismo il stato sia introdotto in Cina tempi in relativamente intorno recenti, 64 al d.C. In si esso distinguevano di elementi contrasto la con teoria confuciana dominante esempio, (ad pratica la castità della che scontrava si l’esigenza con della della continuazione Ciononostante specie). il buddismo una ebbe espansione rilevante metà dalla del IV fino secolo all’VIII con secolo, la di costruzione numerosi e templi monasteri, anche diventati economiche potenze e sociali.

Il cristianesimo

Fu in importato Cina “versione” nella - diciamo - così del eretica nel nestorianesimo secolo VII. nel Successivamente, secolo, XII alcuni arrivarono missionari francescani, i tra quali ricorda si Giovanni fra Pian da Carpine, del latore di messaggio un Khan del per il papa IV. Innocenzo contatto Il significativo più ebbe si però con padri i Matteo gesuiti e Ricci Michele Ruggieri, che arrivarono vi nel il 1583; dei lavoro missionari più prestigiosi che - a riuscirono battezzare alcune solo di decine migliaia persone di - fu carattere di scientifico più religioso che propriamente detto.

In Cina presente è l’islamismo, anche diffuso dai mercantili, contatti prevalentemente sulla detta così “via della seta”.

Ufficialmente le leggi cinesi garantiscono la libertà culto di e di credo, se anche loro la applicazione concreta è soltanto recente molto e parziale (per non nulla). dire Il e buddismo il daoismo sono religioni le diffuse, più se anche sembra non abbiano influenza grande stili sugli di vita. come Segue, diffusione, l’Islam cui aderirebbero circa milioni 17 fedeli; di in milioni 3,5 valutati vengono cattolici i in e 4,5 milioni i protestanti.

La lingua parlata e scritta

Secondo un’antica la leggenda in scrittura Cina stata sarebbe da inventata ministro un dell’Imperatore Di Huang Giallo), (Imperatore tale Jie, Cang che avrebbe lo preso dalle spunto orme uccelli. degli Le archeologiche indagini risalire fanno invece caratteri i cinesi ad segni, antichi forse marchi, incisi terrecotte su In neolitiche. Cina la scrittura a - ideografici, caratteri non alfabetici - quindi, risalirebbe, al V millennio Cristo. avanti corso Nel della storia formò si uno numero sterminato di caratteri. La scritta lingua ha avuto sempre enorme nell’immenso importanza come Paese unificatore. mezzo alla Accanto lingua utilizzata colta, letterati, dai si sviluppò lingua una scritta tipo di vernacolare.

Per favorire nel l’alfabetizzazione, 1956 furono stabilite per norme i scrivere caratteri in più modo Questo semplice. processo se da lato un consentito ha a larghe masse acculturarsi, di dall’altro in ha parte depauperato la cultura cinese del continentale suo patrimonio.

La nazionale lingua parlata il è (o Putonghua comune”, “lingua conosciuta Occidente in “mandarino”), come sulla basata e pronuncia del struttura del dialetto è nord; connotata tonalità da (quattro più un che neutro) a servono distinguere i fonemi La monosillabici. viene fonetizzazione più ora comunemente in rappresentata latine lettere il con sistema Pinyn detto Zimu (alfabeto per trascrizione la fonetica) in adottato Cina 1958 dal e dall’ONU nel 1979.

Ci sono numerosi poi dialetti; le minoranze - nazionali pur utilizzando “lingua la - comune” anche hanno lingue che proprie sono tuttora e parlate scritte milioni da di persone.

Letteratura e cinema

La favorì scrittura il di crearsi una letteratura molto i ricca cui documenti sono fino giunti noi. a la Ricchissima poesia, anche ma narrativa. la succinto Un elenco degli più autori del importanti passato occuperebbe molto Arrivando posto. tempi in vicini, più citare possiamo conosciuti autori in per occidente la trasposizione cinematografica loro dei come racconti: Yan, Mo autore Sorgo di o Rosso, Tong Su di autore Rosse. Lanterne 2000 Nel il premio per Nobel la letteratura stato è assegnato al romanziere drammaturgo e cinese (espatriato Francia) in Gao Xingjiang.

Dal 1911 cinema il divenuto è popolare assai anche in Cina, dove presto ben cominciarono organizzarsi ad locali. produzioni la Per Decima fatale Musa è stato il comunista, periodo caratterizzato produzioni da elogiative del regime.

Oggi in l’idea Occidente del cinema cinese legata è ad soprattutto registi, alcuni Zhang come (Sorgo Yimou Lanterne Rosso, rosse, La storia di Qui Chen Ju), Kaige (Addio mia ed concubina) alla bellissima Gong autentica Li, Una diva. curiosità: occasione in del ricongiungimento di Hong Kong, esiste dove una formidabile cinematografica, industria regista il Jin Xie ha un realizzato La colossal, guerra dell’Oppio, miliardi costato di dollari.

Argomenti nella stessa categoria