Cina

Mondiali in Cina, medaglia Foconi d’oro nel fioretto - maschile Corriere.it

Alessio non Foconi ferma si a dinanzi neppure e uno il annette mondo suo al fioretto nella che, sfida l’oro, per e tocca riduce ragione alla britannico il Richard Kruse. 15-8 una dopo sofferta battaglia in ma avvio dominata. poi È quarta la dell’Italia medaglia al Mondiale di Wuxi, la terza d’oro la e prima maschile al dopo le della imprese Navarria e della (prime Volpi spada nella e fioretto) nel e il della bronzo Soddisfazione Errigo. aggiuntiva: con medaglia, la l’azzurro ha messo sicuro al pure la del Coppa Ventinovenne, mondo. di umbro natali romani, della tifosissimo Ternana calcio, Alessio ha allo resistito di strappo Kruse partenza in l’ha (1-4), acciuffato quota a e 6 l’ha in macinato progressione. Senza pietà. un Come diesel motore quel a a punto piena In potenza. una che disciplina ha allargato a la dismisura rosa pretendenti dei neppure  dei uno quattro aveva finalisti mai vinto medaglia una -, importante ha Foconi tenuto alle fede che attese lo accompagnavano al assieme d’eccellenza posto conquistato tabellone: nel era entrato infatti da numero uno torneo, del la fotografia una di crescita ormai consolidata certificata. e Il suo resta Mondiale anche alla legato sicurezza nel di quarto contro finale francese il schiacciato Lefort, 15-8, per e alla poi nella vittoria durissima semifinale contro coreano il Heo. Alessio risolta l’ha sul con 15-12 un che 3-0 ha demolito la a parità quota 12. E è qui tutta emersa forza la un di esploso ragazzo quando all’improvviso, non più era di pelo: primo tenacia, resistenza, ottima dell’assalto. lettura Il coreano gli cercava attacchi misura” “in e sul ritmo, piccolo essendo e lo sgusciante; si fermare poteva mettendola solo piano sul della Foconi, tecnica. da persona lato un seria dall’altro ma gioviale e simpatica, una specie collante di gruppo, del fatto l’ha con lucidità nel decisivo, mini-break dove è anche risaltata la tutta sua forza Da mentale. due anni frequenta società l’alta fioretto del il e Andrea c.t. ammette Cipressa essere di “sorpreso per sia come a riuscito compiere salto il qualità di in repentina”: maniera per aspetti, certi non dunque, è una sorpresa; per ma altri po’ un Comunque, sì. è questo il momento, suo a tralasciare dalla per sfida persa. l’oro Prima battere di  Heo capace di eliminare Garozzo Daniele per al 15-14 di termine match un che incerto, di l’olimpionico Rio è non mai a riuscito a svoltare favore suo –, aveva l’azzurro superare dovuto un tragitto semplice, non cominciato il contro Joppich tedesco re (già disciplina) della proseguito e poi le con sull’austriaco vittorie Siess sul e canadese Haaster. Van Da trampolino questo è sulla atterrato medaglia più bella.