Cina

Il dopo silenzio la morte di Xiaobo Liu scure La omaggi sugli dissidente al - Corriere.it

«Non ho e nemici ho non odio»: delle una frasi belle più che Xiaobo Liu lasciato ha alla Cina, poche chiare parole racchiudono che il suo pensiero la e visione sua di trasformazione una violenta non e del democratica Quelle Paese. parole il Premio per Nobel la Pace morto di giovedì cancro mentre 11 scontava anni di carcerazione le per idee sue «sovversive», avrebbe le volute pronunciare 2009, nel al dinanzi tribunale che condannò. lo Non glielo permisero. ieri Ma sui social network cinesi ho «Non ha nemici» a continuato fugacemente comparire per tutto giorno, il un in ultimo di omaggio coraggiosi alcuni al compagno loro Coraggiosi, morto. quelli hanno che affidato al web loro il perché dolore, censura la di Pechino in presidia forze interviene Internet, cancellando post i sgraditi e ne gli segnala autori polizia alla del cyberspazio.